Emergenza COVID ed effetti sulle controversie di lavoro

 di Gionata Cavallini
Articolo di prossima pubblicazione in Wikilabour.

L’assenza di previsioni ad hoc per il processo del lavoro nel d.l. 11/2020
Il presente contributo intende approfondire le ricadute dell’emergenza sanitaria sull’operatività della giustizia del lavoro, alla luce d.l. 8 marzo 2020, n. 11, del successivo d.l. 17 marzo 2020, n. 18 (c.d. “Cura Italia”), e dei primi provvedimenti assunti dagli Uffici Giudiziari italiani, con la precisazione che sono ancora in vigore anche le disposizioni “specialissime” contenute nell’art. 10, d.l. 2 marzo 2020, n. 9, destinate alle aree delle vecchie “zone rosse” e relativi circondari di tribunale.
Come è evidente, il quadro è in continua evoluzione e occorre dare l’avvertenza che il contributo potrebbe essere stato in parte superato dagli eventi.
Né il d.l. 11/2020, né il d.l. 18/2020 contengono norme specificamente destinate al processo del lavoro, previste invece in alcuni dei provvedimenti adottati da singoli uffici (ad esempio, le linee guida della Corte d’Appello di Milano del 13 marzo 2020).
Anche per il processo del lavoro occorre quindi fare riferimento, almeno in prima battuta, alle disposizioni previste per i giudizi civili in generale.
Tali previsioni si muovono lungo due direttrici:...


Il documento integrale è scaricabile cliccando sul seguente link: << Download File .pdf >>


 

Sede

Via San Felice, 6
Bologna 40122 - Italia
Tel.: +39 349 2855 451
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Comma2.it | All rights Reserved.