Ufficio Stampa della Corte costituzionale

Pubblichiamo il comunicato stampa ufficiale con il quale la Corte Costituzionale ha dichiarato l'illegittimità del primo comma dell'art. 23 del d.lgs n. 23/2015 in materia di indennizzo in caso di licenziamento illegittimo nel contratto a tutele crescenti.

In attesa della motivazione della sentenza, e quindi, rinviando per un più approfondito commento, possiamo sin d'ora osservare come sia stato scardinato il principio dell'automatismo che voleva eliminare la possibilità per il giudice di esercitare la sua funzione di applicazione del principio di proporzionalità con riferimento al caso concreto, senza essere più schiacciato in una mera applicazione ragionieristica delle sanzioni.
Ciò comporterà la necessità, per il legislatore, di intervenire nuovamente sulla materia, stante il mancato coordinamento con la perdurante vigenza dell'articolo 18 che da un lato prevede la sanzione della reintegrazione, ma dall'altro, per le ipotesi in cui la reintegrazione non è dovuta, prevede un meccanismo di indennizzo diverso e persino inferiore sui massimi a quello attuale del Jobs Act.

La Presidenza
Alberto Piccinini

Il documento integrale è scaricabile cliccando sul seguente link: << Download File .pdf >>


 

 

 

Sede

Via San Felice, 6
Bologna 40122 - Italia
Tel.: +39 349 2855 451
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Comma2.it | All rights Reserved.